Strum. Urbanistici

Contenuti

Responsabile testi, immagini, aggiornamenti: Cristiano Strinati

Giorgio Facciocchi

Pittore e scultore

Giorgio Facciocchi, nato a Casalbuttano il 23 aprile 1945, in giovane età seguì lezioni dal pittore bresciano Vittorio Trainini e nei primi anni ’60 acquisì nozioni di disegno all’Accademia Milanese ’3A’, ma poi decise di seguire la sua istintiva inclinazione di autodidatta. La sua pittura si evolse in direzione fantastica ed immaginaria. I suoi dipinti evocano mondi surreali e misteriosi, con suggestioni oniriche e simboliche. Appassionato lettore di mitologia classica, Sacre Scritture e della Divina Commedia, alternava opere dal gusto epico ed immaginifico ad altre di contenuto religioso. Amava inoltre dipingere con la tecnica dell’affresco cappelle votive e ‘santelle’ sparse in piccoli paesi del cremonese. Risale al 1965 la sua prima personale a Treviso. Numerose le sue esposizioni a Cremona, Milano, Venezia ed in altre città, anche internazionali, tra cui Londra, ed in varie gallerie d’arte. Molto legato alle sue origini ha dipinto nel 1983 “Le stazioni della via Crucis”, quattordici tele ad olio per la chiesa di Aqualunga Badona, dove aveva realizzato il suo studio-galleria.
Nel 2008 ha decorato interamente la Chiesa di Santa Maria di Fatima a Bacedasco Basso (PC), che si può considerare la sua opera più completa ed importante. Muore il 10 ottobre 2009. E’ sepolto nel cimitero di Acqualunga Badona.

Galleria

Sondaggi

Che voto dai complessivamente al 'piano neve' dei giorni scorsi ?

View Results

Loading ... Loading ...